07 Giugno 2016

IL NUOVO FIART 52

1960 - Fiart Mare cavalca l’onda dello sviluppo tecnologico realizzando per prima in Europa una barca con un materiale per il tempo assolutamente innovativo, che ha fatto compiere alla nautica un balzo epocale: la vetroresina. La barca era un piccolo open di 3,60 m, Conchita.

2016 - Fiart Mare ancora una volta progetta il suo futuro con una barca capace di fare la differenza, lanciando un nuovo modello in una fascia di mercato ben presidiata da nomi illustri della cantieristica internazionale, quella dei cruiser sportivi, sicura che il prodotto sarà in grado di offrire qualcosa in più, qualcosa di diverso: Fiart 52’.

Con questa barca vogliamo realizzare una “world boat” progettata massimizzando l’esperienza acquisita in quasi 60 anni di costruzioni nautiche, un modello ottimizzato per rispondere a gusti ed esigenze di un’utenza evoluta. Un motoryacht open fuori dal coro, un concept diverso da ciò che il brand ha proposto finora alla propria affezionata clientela, ma anche una barca differente da ciò che il mercato offre, dotata di una sua personalità inequivocabile, di valori nell’accezione più elevata innanzi tutto in termini qualitativi, questi sì legati a quella tradizione capace di posizionare Fiart Mare nel gotha del made in Italy nautico.

Fiart 52’, novità che sarà presentata in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival di inizio settembre 2016, è uno yacht che pur mantenendo fede a un layout assimilabile a quello tipicamente mediterraneo, con stilemi che indicano chiaramente l’appartenenza alla gamma Fiart, porta con sé innovazioni sostanziali in termini di design, quindi architettoniche e di funzione. Una barca frutto di una progettazione meticolosa, scaturita sfruttando l’enorme know-how accumulato da Fiart Mare nello specifico settore dei cruiser veloci, che interpreta l’evoluzione dei tempi offrendo un’accresciuta possibilità di personalizzazione tanto per gli allestimenti quanto la configurazione di coperta.

L’attento bilanciamento tra innovazione e tradizione è insomma l’elemento che permette al nuovo Fiart 52’ di coniugare le grandi performance di una carena totalmente nuova, con la superiore affidabilità e percezione del benessere a bordo, che sapranno divenire un termine di paragone per tutti i competitor mondiali. A far andare veloce la barca, a ridurre vibrazioni e rumorosità, a garantire un nuovo modo di andar per mare, dello stare al timone, sono deputati i motori Volvo Penta con trasmissioni IPS ovvero quanto di meglio si possa proporre oggi a un cliente, anche il più esigente.

L’innovazione nel nuovo Fiart 52 è presente in ogni dettaglio tecnico e stilistico, che si traduce in nuove opportunità di utilizzo dello spazio disponibile, anche in funzione di condizioni climatiche tra loro molto diverse.

Con il nuovo 52’ per la prima volta su uno yacht Fiart Mare compare una dinette in coperta, protetta dal top dell’imbarcazione, chiudibile verso poppa. Sulla barca si viene così a creare un ambiente esterno, luminosissimo ma climatizzabile in modo da garantire massima protezione qualsiasi sia la latitudine di utilizzo della barca, preservando gli ospiti dalle intemperie o dal troppo freddo in inverno e dal troppo caldo o dalla troppa umidità in estate.

Fatta salva questa importante novità capace di caratterizzare in maniera significativa il progetto, preferiamo non svelare tutte le peculiarità del nuovo Fiart 52’. Per saperne di più, nelle prossime settimane vi consigliamo di rimanere connessi a Fiart Mare, seguendoci oltre leggendo i nostri comunicati stampa, sui principali organi d’informazione presenti sulla rete e nelle edicole, attraverso tutte le piattaforme social sulle quali siamo presenti – facebook, pinterest, twitter, linkedin - da qui a fine luglio, quando è previsto il varo. Pubblicheremo novità in termini di immagini e informazioni sempre più dettagliate sui contenuti della barca. Restate connessi con Fiart Mare

 

 

Medium immagine